Home » Blog » Mirafiori: Storia e Arte | Prof.ssa Gabriella Franco

Mirafiori: Storia e Arte | Prof.ssa Gabriella Franco

Buona giornata a tutti! Che ci faccio io qui? Una donna ultra cinquantenne, poco sportiva, laureata in Lettere, appassionata di storia e di arte, volontaria dell’Associazione “Amici di Palazzo Reale” (più altre due, attive in campo sociale). Da quando i figli han messo su casa per conto loro ed io (fortunata!) ho avuto più tempo da dedicare ai miei interessi, ho praticamente ripreso a studiare. Posso frequentare lezioni e conferenze dell’Unitre, degli esperti consulenti di Palazzo Reale e Museo Accorsi, di scrittori al Circolo dei Lettori e nelle biblioteche cittadine. Qui, poi, ho attinto a piene mani di riviste specializzate (Artedossier, Storica del National Geographic, Focus Storia) e saggi su queste materie. Ho visitato tante belle mostre: …insomma mi sono “data alla pazza gioia”!

Perché apprezzo tutto ciò che ci fa vivere meglio. Goderci quello che c’è di bello e interessante intorno a noi passeggiando o con un “salutare” giro in bicicletta a Torino, la nostra splendida città. E sarebbe certo migliore la qualità dell’aria se la gente usasse più la bici delle auto o dei mezzi pubblici. Come succede in altre parti d’Italia, come per esempio a Ferrara. Non mi dite: “Ma andare in bicicletta a Torino non si può”. Non è vero. E’ evidente ormai a tutti, che per il centro ci si muove molto meglio in bici (senza problemi di parcheggio!). E nelle periferie? Quante piste ciclabili sottoutilizzate; ve n’è una proprio a Mirafiori, su C.so Unione Sovietica.

Ed è qui che mi inserisco io: in accordo con l’azienda Boeris Bikes, nata agli inizi del secolo scorso nella borgata Mirafiori e tuttora operante in questo caratteristico quartiere, abbiamo deciso di far conoscere le sue attrattive storiche, artistiche e paesaggistiche. Tutti possono facilmente venire ad “esplorarle” grazie , appunto a delle piste ciclabili presenti in buon numero in questo territorio, come quella che costeggia il Parco Colonnetti.

E per saperne di più in merito, vi rimando alla sezione del blog dedicata a questo argomento. Noi ci ritroveremo presto per la prima puntata della nostra “esplorazione”.
Vedrete: ne varrà la pena! Vi lascio con un po’ di sana curiosità.

Stay updated
Receive the latest news about the world of cycling and our latest creations
By clicking submit you agree to our Privacy Policy
Info
Designed by MonkeyPix.org

We use cookies to provide you with the best experience on our website. You can find out more about which cookies we are using on our cookie policy page. More info

This site uses cookies to provide you with the best possible browsing experience. By continuing to use this site without changing your cookie settings or clicking on "Accept" you consent to their use.

Close