Home » Blog » Alimentazione e sistema immunitario: Minerali e composti fitochimici

Alimentazione e sistema immunitario: Minerali e composti fitochimici

Nel precedente articolo abbiamo parlato di vitamine; tra le componenti degli alimenti in grado di sostenere e rafforzare le difese immunitarie vi sono anche alcuni metalli.

Il nostro organismo non è in grado di produrseli e l’unico modo di introdurli è con la dieta quotidiana.

Alcuni metalli sono direttamente coinvolti nella modulazione delle riposte immunitarie e una loro carenza può provocare depressione del sistema immunitario (zinco). I minerali giocano un ruolo nel differenziamento delle cellule immunitarie, nella produzione di anticorpi ed alcuni possiedono azione antiossidante (selenio e zinco).

Vediamo quali sono i minerali più importanti per le difese immunitarie e in quali alimenti li troviamo:

  • Selenio. In carni magre, pesce, cereali integrali, semi di senape e girasole, uova;
  • Ferro. In carne (soprattutto frattaglie), pesce (soprattutto scorfano, salpa, pagello e spigola), frutti di mare, alghe (kombu, wakame), uova, legumi secchi, funghi, cereali integrali (soprattutto avena e grano saraceno), verdure a foglia verde, cacao amaro in polvere, erbe aromatiche macinate.
Il Ferro presente nella carne e nel pesce è più facilmente assorbibile. 
Negli alimenti vegetali è difficilmente assorbibile, ma possiamo utilizzare strategie per migliorare il suo assorbimento:
  1. condire le verdure con succo di limone;
  2. mettere i legumi in ammollo e cuocerli con l’alloro;
  3. assumere latte e latticini lontano dai pasti, negli spuntini.
  • Zinco. Nella carne, cereali integrali, legumi secchi, frutta secca (noci) e semi (zucca, sesamo e girasole);
  • Rame. In fegato e frattaglie, ostriche, funghi, legumi secchi, cereali integrali, mandorle, noci, anacardi;
  • Magnesio. In, legumi secchi, noci, cereali integrali, verdure a foglia verde, latte e derivati;

Qual è il significato dell’adagio “mangiare a colori”?

Gli alimenti non contengono solo carboidrati, proteine, lipidi, minerali e vitamine, ma anche una serie di composti dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, che troviamo nella frutta e verdura di tutti i colori.

I polifenoli in particolare legano i recettori antinfiammatori AhR (Aryl Hydrocarbon Receptor), stimolando le difese immunitarie. Vediamo quali sono e dove li troviamo:

  • Carotenoidi. Tra le principali funzioni vi è la protezione dai raggi UV, la disattivazione dei radicali liberi e l’aumento della risposta immunitaria.

Dove si trovano? Carote, mais, ortaggi a foglia verde, peperoni verdi, frutti rossi e gialli (melone, anguria, pesca, papaya etc.), pomodoro (soprattutto passata o concentrato).

  • Polifenoli. Famiglia eterogenea di composti derivanti dal metabolismo secondario delle piante. Alla pianta servono come difesa da animali, supporto meccanico, difesa antimicrobica e attrazione degli impollinatori.
  • Di maggiore rilievo per le difese immunitarie sono gli acidi fenolici, i flavonoidi, i tannini e gli stilbeni (resveratrolo).

Dove si trovano? tè verde, caffè, vino rosso, cacao amaro, frutti di bosco (mirtilli, more, lamponi, ribes), olio di oliva e cereali integrali, semi oleosi (di zucca, lino, girasole), cipolla, prezzemolo, soia.

Stay updated
Receive the latest news about the world of cycling and our latest creations
By clicking submit you agree to our Privacy Policy
Info
Designed by MonkeyPix.org

We use cookies to provide you with the best experience on our website. You can find out more about which cookies we are using on our cookie policy page. More info

This site uses cookies to provide you with the best possible browsing experience. By continuing to use this site without changing your cookie settings or clicking on "Accept" you consent to their use.

Close